Igiene Industriale, Prevenzione e Sicurezza

logo igieneIl Master inIgiene Industriale, Prevenzione e Sicurezza” nasce da un’attenta analisi delle richieste ed esigenze delle parti interessate quali le aziende locali, gli enti pubblici preposti alla prevenzione, verifica e controllo in materia di igiene, prevenzione e sicurezza delle attività produttive sul territorio, i liberi professionisti che intendono esercitare la loro attività in questo settore, l’Ordine dei Chimici della Toscana, le Associazioni degli industriali della regione, i laureati, sia del nuovo che del vecchio ordinamento.
Il Master è stato pertanto concepito come un percorso formativo mirato alla “specializzazione” non solo per i diplomati universitari e neo-laureati, sia triennali che del vecchio ordinamento, ma anche per professionisti ed operatori degli enti suddetti che intendano specializzarsi in igiene industriale, prevenzione e sicurezza.

Possono presentare domanda di ammissione coloro che sono in possesso di:
 • diploma di laurea in Chimica;
 • diploma di laurea in Metodologie Fisiche;
 • diploma di laurea in Ingegneria Chimica;
 • laurea triennale nelle classi: 9 (Ingegneria Informatica); 10 (Ingegneria Industriale); 12 (Scienze Biologiche); 16 (Scienze della Terra) 20 (Scienze e tecnologie agrarie, agro-alimentari e forestali); 21 (Scienze e Tecnologie Chimiche); 24 (Scienze e Tecnologie Farmaceutiche); 25 (Scienze e Tecnologie Fisiche), 27 (Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura), III-SAN (Classe delle professioni sanitarie tecniche), IV-SAN (Classe delle professioni sanitarie della prevenzione);
 • laurea specialistica nelle classi: 6/S, 7/S, 8/S, 14/S, 20/S, 27/S, 28/S, 31/S, 38/S, 46/S, 62/S, 77/S, 81/S, 82/S, 86/S;
 • laurea del vecchio ordinamento in: Chimica, Chimica Industriale, Ingegneria Chimica, Ingegneria Meccanica, Fisica, Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Scienze Geologiche, Scienze Ambientali, Scienza dei Materiali, Chimica e tecnologie farmaceutiche, Medicina e Chirurgia.

Il percorso formativo (60 crediti, CFU) ha come obiettivo la formazione di personale ben qualificato in grado di gestire e proporre soluzioni idonee ai problemi di igiene industriale, prevenzione e sicurezza a seconda della tipologia produttiva, della natura e concentrazione degli inquinanti e del tempo di esposizione a cui gli operatori nell’ambiente di lavoro sono ad essi sottoposti. Per questa ragione, dopo una fase di formazione in aula, costituita da vari moduli per complessivi 35 CFU, attività seminariale per complessivi 1 CFU, ed un’attività sperimentale in laboratorio per ulteriori 4 CFU, segue un lavoro di stage  (17 CFU) orientato alla applicazione delle conoscenze teoriche e pratiche maturate. Il percorso viene completato  con l’elaborazione di una Relazione sull’attività svolta nello stage a cui sono attribuiti 3 CFU (Prova finale). Si è ritenuto, inoltre, opportuno recepire quanto stabilito dall’accordo tra Governo e Regioni del 26 gennaio 2006 in materia di prevenzione e protezione dei lavoratori sui luoghi di lavoro, in relazione ai percorsi di formazione delle due figure professionali di Responsabile dei servizi di prevenzione e sicurezza (RSPP) e di Addetto dei servizi di prevenzione e sicurezza (ASPP). A questo proposito alcune parti del corso sono state rimodulate, senza per altro modificare i contenuti ed il carico didattico complessivo dello studente che intende acquisire il Diploma finale. In tal modo è stato possibile enucleare in modo esplicito i tre moduli (A, B e C), definiti nel suddetto Accordo Governo-Regioni sia in termini di durata che di contenuti. La frequenza di tutti e tre i moduli, insieme al superamento di verifiche intermedie e finali, permette di ottenere la certificazione in riconoscimento delle competenze acquisite, in base ai quali si potrà svolgere il ruolo di RSPP o ASPP su tutto il territorio nazionale. L’incarico attuale di Responsabile o Addetto SPP, opportunamente documentato dagli interessati, costituisce titolo per l’ammissione alla frequenza limitatamente ai moduli A, B e C, ai fini dell’acquisizione della certificazione necessaria per lo svolgimento delle funzioni di RSPP e ASPP, salvo specifici casi di esonero previsti dall’Accordo Governo-Regioni che stabilisce anche le relative modalità per la verifica delle competenze possedute.  Per quanto riguarda il modulo B di specializzazione, sono previsti due percorsi che consentiranno di formare RSPP e ASPP per il macro-settore 4 che include le attività di seguito elencate, i cui codici ATECO sono indicati nel già citato Accordo Governo-Regioni.
Macro-settore 4: Industrie Alimentari, Tessili, Abbigliamento, Conciarie, Cuoio, Legno, Carta, Editoria, Stampa, Minerali non metalliferi, Produzione e lavorazione metalli, Fabbricazione macchine, Apparecchi meccanici, Fabbricazione macchine ed apparecchi elettrici ed elettronici, Autoveicoli, Mobili, Produzione e distribuzione di energia elettrica, Gas, Acqua, Smaltimento rifiuti.

In definitiva, il corso nel suo complesso si prefigge di formare una figura professionale che “individua”, “misura”, “valuta” e “corregge” le condizioni degli ambienti di lavoro determinate dalla presenza di agenti chimici, fisici e biologici nocivi, ai fini della prevenzione della salute e della sicurezza dei lavoratori. Inoltre, limitatamente ai moduli A, B e C di cui sopra, consente di ottenere la certificazione di RSPP e ASPP.


MasterNews 

icona facebook
 Seguci anche sulla nostra pagina Facebook CLICCANDO QUI..!!

 

AVVISO Si avvisa che è stato emanato il Bando per l'ammissione al Master edizione 2017|2018.
Per la modalità e tutti i dettagli CLICCARE QUI
Si ricorda inoltre che sono previsti n.10 contributi agli iscritti da 1.500€ cadauno a parziale rimborso della tassa di iscrizione.
L'inizio delle lezioni è fissata per il 12 gennaio 2018.

Gli interessati alla pre-iscrizione al master e sono in possesso di un titolo di studio (laurea) non incluso nella lista riportata nel bando, ma che posseggono documentata esperienza lavorativa nel settore della sicurezza e prevenzione ,sono pregati di contattare la segreteria del master:
Telefono 050-2219291 050-2219371
Cellulare 335-7641878
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Foto gallery esame finale A.A 2015|2016




Album foto esame finale A.A. 2014|2015

Album foto esame finale A.A. 2012|2013
Album foto esame finale A.A. 2008|2009
Album foto esame finale A.A. 2007|2008


Servizio mensa per gli iscritti ai master universitari
Informiamo che, anche per gli iscritti ai master universitari è concessa la possibilità di usufruire del servizio mensa erogato direttamente dall'Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario (DSU).  Scarica modulo


Ragioni ed esigenze che sono alla base della richiesta
La gestione delle attività di igiene industriale e di protezione dell’ambiente di lavoro così come le attività di prevenzione e di sicurezza è ormai una necessità imprescindibile in tutte le realtà produttive, soprattutto alla luce dell’introduzione nel panorama normativo italiano delle Direttive Europee, recepite con i D. Lgs. N. 277/1991, 81/2008 e 195/03, l’accordo Governo-Regioni del 26 gennaio 2006, e successive integrazioni e modificazioni. Il datore di lavoro in tutte le aziende è chiamato a valutare l’impatto che la scelta di attrezzature, cicli di produzione e preparati chimici hanno sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori. Per far questo esso in generale dà incarico a personale assunto appositamente alle proprie dipendenze (specialmente nel caso di aziende di grandi dimensioni) oppure a consulenti esterni (specialmente nella piccola e media industria) con adeguate capacità professionali. Questa figura professionale è quindi un tecnico, provvisto della necessaria preparazione universitaria a carattere multi-disciplinare, che ha acquisito, per studi o per esperienza, nozioni particolari nel campo dell’igiene industriale ed anche nella prevenzione e sicurezza ed è quindi in grado di caratterizzare le condizioni dei luoghi di lavoro e di prospettare, insieme agli operatori della sicurezza, le soluzioni ottimali ed i provvedimenti necessari per garantire l’integrità psicofisica e la salute dei lavoratori. Inoltre, limitatamente ai moduli A, B e C la figura professionale è certificata per assumere il ruolo di Responsabile dei servizi di prevenzione e sicurezza (RSPP) e di Addetto dei servizi di prevenzione e sicurezza (ASPP).


Strutture presso le quali si svolge il Master
Aule e laboratori messe a disposizione dal Dipartimento di Chimica e Ch. Industriale nella nuova sede in via Moruzzi, 13 - Località San Cataldo, Pisa


Requisiti per l’accesso al Master
• diploma di laurea in Chimica;
• diploma di laurea in Metodologie Fisiche;
• diploma di laurea in Ingegneria Chimica;
• laurea triennale nelle classi: 10 (Ingegneria Industriale); 12 (Scienze Biologiche); 16 (Scienze della Terra) 20 (Scienze e tecnologie agrarie, agro-alimentari e forestali); 21 (Scienze e Tecnologie Chimiche); 24 (Scienze e Tecnologie Farmaceutiche); 25 (Scienze e Tecnologie Fisiche), 27 (Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura), III-SAN (Classe delle professioni sanitarie tecniche), IV-SAN (Classe delle professioni sanitarie della prevenzione);
• laurea specialistica nelle classi: 6/S, 7/S, 8/S, 14/S, 20/S, 27/S, 28/S, 31/S, 38/S, 46/S, 62/S, 77/S, 81/S, 82/S, 86/S;
• laurea del vecchio ordinamento in: Chimica, Chimica Industriale, Ingegneria Chimica, Ingegneria Meccanica, Fisica, Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Scienze Geologiche, Scienze Ambientali, Scienza dei Materiali, Chimica e tecnologie farmaceutiche, Medicina e Chirurgia.
Non è richiesta l’abilitazione all’esercizio professionale.


Durata
Il Master, della durata di un anno, ha inizio il 9 gennaio 2017 e termina il 31 gennaio 2018


Attività formativa
L’attività formativa complessiva del Master è 60 crediti (CFU) (1 credito= 25 ore), così ripartiti:

  Ore Crediti
 Lezioni teoriche + Seminari 288 36
 Attività pratiche
   
Esercitazioni di laboratorio 60 4
 Stage di tirocinio 425 17
 Relazione attività inerente lo stage 75 3
 Studio individuale 645  
 Totale 1500 60

 

Orario lezioni teoriche
 Venerdì: Mattina 9:00 - 13:00   Pomeriggio 14:30 - 18:30
 Sabato: Mattina 9:00 - 13:00



Numero iscritti
Il numero massimo degli iscrivibili é fissato in 30 (trenta).
Il numero minimo degli iscrivibili per l’attivazione del Master è fissato in 9.
Il numero minimo degli iscrivibili per l’attivazione del modulo B è fissato in 9.
Al Master possono partecipare uditori in numero massimo di 10 per i quali non è previsto il possesso di alcun requisito.


Moduli
Il Master è suddiviso in moduli per cui è consentita l’iscrizione sia all’intero Master con il quale si conseguirà il relativo Diploma, sia ad uno o più moduli singoli di interesse garantendo per questa seconda opzione il rilascio di una certificazione comprovante i crediti maturati da utilizzare secondo le vigenti normative. Per necessità specifiche, i moduli A, B e C, che permettono di ottenere la certificazione RSPP e ASPP, sono descritti con maggiori dettagli in relazione a quanto previsto nell’Accordo Governo-Regione del 26/01/06 per il loro svolgimento. Gli iscritti al Master dovranno seguire il modulo B completo da 68 ore (8.5 CFU).


Verifiche
La verifica delle cognizioni acquisite avverrà al termine del Master, previo accertamento degli obblighi di frequenza (almeno 80% del totale delle ore di attività previste), mediante discussione della relazione presentata sulla attività svolta nello stage. Per i frequentatori dei moduli A, B e C che intendono acquisire la certificazione per RSPP o ASPP si precisa quanto segue:
Il modulo A è il modulo di base ed è obbligatorio per RSPP e ASPP. Al termine di questo modulo, obbligatorio per tutte le classi di attività lavorative e propedeutico agli specifici moduli di specializzazione, i partecipanti devono conseguire l'idoneità alla prosecuzione del corso, mediante test di accertamento delle conoscenze acquisite. Tale idoneità, una volta conseguita, resta valida per tutti i percorsi formativi successivi e relativi alle diverse specializzazioni. Al termine del modulo base, è rilasciato un attestato di frequenza che certifica la frequenza al corso (almeno l'90% del monte ore) e l'idoneità, ove riscontrata, a frequentare i moduli di specializzazione. La frequenza al modulo A vale per qualsiasi macrosettore e costituisce Credito Formativo permanente.
Il modulo B di specializzazione, adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, è obbligatorio per RSPP e ASPP. La valutazione si articola in verifiche intermedie e verifiche finali. Le verifiche Intermedie saranno effettuate durante lo svolgimento del modulo di specializzazione. Il livello di apprendimento è controllato tramite verifiche, strutturate sia a test, che come soluzioni di casi. La verifica finale si svolge secondo le seguenti modalità, anche in forma integrata: simulazione obbligatoria, sia per i Responsabili che per gli Addetti al fine di misurare le competenze tecnico-professionali (come da standard formativi minimi) in situazione lavorativa durante l'esecuzione di compiti coerenti con l'attività dei due diversi ruoli; colloquio o test obbligatori, in alternativa tra loro, finalizzati a verificare le competenze cognitive relative alla normativa vigente. L'esito positivo della verifica finale, unitamente a una presenza pari almeno all'90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del modulo di specializzazione, dell'attestato di frequenza con verifica dell'apprendimento. L'attestato dovrà riportare anche il macro-settore di riferimento del corso, in quanto è solo all'interno del macrosettore interessato che il "formato" potrà svolgere le funzioni di RSPPP o di ASPP. La frequenza del modulo B costituisce Credito Formativo con fruibilità quinquennale anche per l'eventuale nomina a RSPP o ASPP in altra azienda dello stesso macrosettore. In ogni caso, dopo i cinque anni scatta l'obbligo dell'aggiornamento.
Il modulo C di specializzazione, è per soli RSPP ed è inerente la formazione su prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e psico-sociale, di organizzazione e gestione delle attività tecnico-amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali, in attuazione dell'alt. 8 bis, comma 4 del d.lgs. 626/94. La valutazione si articola in verifiche intermedie e verifiche finali. Le verifiche Intermedie saranno effettuate durante lo svolgimento del modulo C. Il livello di apprendimento sarà controllato tramite verifiche strutturate sia a test, che con metodologie di problem solving (es. simulazioni di riunioni di lavoro, discussione di casi). La verifica finale consiste in un colloquio obbligatorio e finalizzato a verificare le competenze organizzative, gestionali e relazionali previste al comma 4, dell’art. 8 bis del d.lgs 626 del 1994, come integrato dal d.lgs n. 195 del 2003. L’esito positivo della verifica finale (colloquio), unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio dell'attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento. La frequenza al modulo C, vale per qualsiasi macrosettore e costituisce Credito Formativo permanente.
L'accertamento dell'apprendimento, tramite le varie tipologie di verifiche finali, viene effettuato da una Commissione di docenti interni che formula il proprio giudizio in termini di valutazione globale e redige il relativo verbale. Gli attestati di frequenza, con verifica degli apprendimenti, vengono rilasciati secondo quanto stabilito dall'art. 8 bis del d.lgs 626 del 1994, come integrato dal d.lgs n. 195 del 2003, e dal punto 4.1 dell’accordo Governo-Regioni del 26 gennaio 2006.


Contributo pro-capite per l’iscrizione
3500 euro cosi suddivisi:
- Prima rata 1400 scadenza 15/12/2017
- Seconda rata 600 scadenza 15/02/2018
- Terza rata 1500 scadenza 15/04/2018
2. “Uditore” € 1.050 (millecinquanta).
3. Costo complessivo dei moduli A, B e C € 1.500 (millecinquecento).


Sbocchi professionali
Questo master universitario ha caratteristiche professionalizzanti che migliorano le opportunità di lavoro per partecipanti di varia estrazione. Sbocchi professionali sono individuabili nei seguenti campi:
 
• Aziende industriali, con particolare riguardo a quelle comprese nel macrosettore ATECO 4: Industrie Alimentari ecc. (comprese delle bevande e del tabacco), Tessili, Abbigliamento, Conciarie, Cuoio (comprese le pelli e similari), Legno (compresi i prodotti in legno), Carta, editoria, stampa (compresa la fabbricazione della pasta-carta, della carta e del cartone, dei prodotti di carta), Minerali non metalliferi, Produzione e Lavorazione metalli, Fabbricazione macchine, apparecchi meccanici, Fabbricazione macchine app. elettrici, elettronici (comprese le apparecchiature ottiche), Autoveicoli (compreso la fabbricazione di mezzi di trasporto), Mobili (comprese le altre industrie manifatturiere), Produzione e distribuzione di energia elettrica, gas, acqua, Smaltimento rifiuti;
• Aziende sanitarie ed ambientali (ASL, ARPA, AO. ecc.);
• Laboratori di igiene industriale ed ambientale;
• Laboratori chimici specializzati nell’analisi degli inquinanti;
• Servizi di igiene industriale;
• Società di consulenza e fornitori di servizi;
• Attività libero-professionale, risk manager, operatori della prevenzione, responsabili della sicurezza.


Download
- Scarica programma lezioni
- Scarica elenco consiglio del corso
- Scarica richiesta tirocinio Master


Contatti
Prof. Roger Fuoco
Dip. di Chimica e Ch. Industriale - Via Moruzzi, 13 - San Cataldo, Pisa
Tel. 0502219214 - 0502219254
E-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sig. Marco Termine
Dip. di Chimica e Ch. Industriale - Via Moruzzi, 13 - San Cataldo, Pisa
Tel. 0502219371
E-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sig. Andrea Brongo
Dip. di Chimica e Ch. Industriale - Via Moruzzi, 13 - San Cataldo, Pisa
Tel. 0502219291
E-mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.