premio parmalianaIl Dott. Nicola Di Fidio, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell'Università di Pisa e dottore di ricerca in Scienze Chimiche e dei Materiali (DSCM, 33° ciclo) ha vinto il prestigioso premio Adolfo Parmaliana 2021 assegnato dal Gruppo Interdivisionale di Catalisi (GIC) della Società Chimica Italiana alla miglior tesi di dottorato svolta sul tema "Catalisi per lo sviluppo sostenibile". Il premio, giunto alla dodicesima edizione, è stato istituito nel 2010 per onorare la memoria del Prof. Parmaliana, docente di chimica industriale presso l'Università di Messina, appartenente al GIC, scomparso nel 2008.

Venerdì, 16 Luglio 2021 10:52

Lauree in presenza

lauree presenzaCon la sessione estiva sono tornate in presenza le discussioni delle tesi di laurea triennale presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Il tutto si è svolto seguendo i protocolli di sicurezza e ammettendo al massimo due accompagnatori per studente.

Giovedì, 15 Luglio 2021 10:56

Bando Vinci 2021

bando vinci 2021Siamo lieti di annunciare che il progetto della Dottoranda Carlotta Pieroni dal titolo "Fattorizzazione esatta e dinamiche non adiabatiche basate su traiettorie classiche", svolto in cotutela con l'Università Paris-Saclay, é stato selezionato nell'ambito del programma Vinci 2021 dell'Università Italo-Francese.
www.universite-franco-italienne.org

convegno falsiSiamo lieti di annunciare il convegno intitolato " Lo scienziato e la falsificazione – Metodologie scientifiche per identificare i falsi nell’arte " che si terra nei giorni 2 e 3 di Dicembre 2021 presso Sala Convegni del Complesso di San Micheletto a Lucca. Sul sito web dedicato al convegno raggiungibile a questo indirizzo www.igiic.org trovate tutte le informazioni dettagliate e il form per le iscrizioni aperte fin da ora. Scarica Locandina

Lunedì, 12 Luglio 2021 08:04

Il DCCI riparte anche dallo sport

sport dcciIl Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale ha avviato un ciclo di partite amichevoli di calcetto aperte a tutti i membri della propria comunità. Docenti, ricercatori e studenti hanno preso parte a momenti di condivisione e socialità all'insegna dello sport. Si tratta di una delle diverse iniziative pianificate dal DCCI per tornare a vivere in presenza, ma sempre in sicurezza, la comunità dipartimentale.

lignocost conferenceConference on "Lignin Valorisation" related to CA17128 LignoCOST (https://lignocost.eu), coordinated by the Department of Chemistry and Industrial Chemistry of University of Pisa (Italy), will be held ONLINE 1 and 2 September 2021.
Local organising committee (University of Pisa): Dr. Jeannette Lucejko, Prof. Anna Maria Raspolli Galletti, Prof. Francesca Modugno, Prof. Erika Ribechini, Prof. Claudia Antonetti, Dr. Marco Mattonai, Dr. Federica Nardella, Dr. Nicola Di Fidio.

Martedì, 22 Giugno 2021 07:29

Monster University Tour

monster university tourIl Monster University Tour torna a fare tappa a Pisa, questa volta in edizione virtuale. Il 29.06.2021 ore 15.00 - 16.30 gli esperti di Monster affronteranno il tema "Cercare lavoro è un lavoro".  L'evento è aperto a tutti gli studenti e neo-laureati dell'Università di Pisa e si terrà in modalità virtuale sulla piattaforma Teams. Gli iscritti riceveranno il link all'evento 24 ore prima. Per maggiori info e iscrizioni: https://www.unipi.it/index.php/offerte-di-lavoro/item/21276


Agenda:

• Introduzione e breve presentazione degli strumenti e delle opportunità Monster.it
• La ricerca di lavoro nel post-pandemia
• Il ruolo della SEO (Search Engine Optimization) nell’ottimizzazione del CV per il web
• Cosa vede il recruiter: sull’importa di impostare un CV a prova di ATS (gli algoritmi utilizzati dai recruiter per selezionare i candidati)
• Su cosa si basa la valutazione del recruiter: il ruolo delle soft skills e dell’intelligenza emotiva nella ricerca di lavoro
• Primo contatto col recruiter + nuove modalità di colloquio
• Focus sui nuovi strumenti di selezione più utilizzati dai recruiter

special issue chielliniSulla rivista International Journal of Molecular Sciences è in fase di preparazione uno Special Issue dedicato alla memoria della Prof.ssa Federica Chiellini, prematuramente scomparsa da poco tempo. Riguarda tematiche a lei molto care e alle quali ha dato un enorme contributo durante la sua attività di ricerca, ovvero lo studio e sviluppo di composti macromolecolari derivati da fonti naturali in vista del loro utilizzo in diversi ambiti applicativi.
- Leggi articolo completo su mdpi.com

borsa regeniL'Università di Pisa ha assegnato alla scuola di Dottorato in Scienze Chimiche e dei Materiali la borsa di dottorato dedicata alla memoria di Giulio Regeni per il 37°ciclo. Tale borsa viene assegnata ogni anno su un progetto di ricerca a tema, in ambito di cooperazione e sviluppo in Paesi extraeuropei, e che preveda co-tutele o collaborazioni con centri di ricerca internazionali. La borsa è stata istituita nel 2018 dal nostro Ateneo, recependo l’invito della CRUI a destinare in tutte le università italiane una borsa di dottorato alla memoria di Giulio Regeni, per ricordarne e commemorarne l’impegno per la libertà della ricerca. Il progetto selezionato è stato presentato dal prof. Fabio Di Francesco del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale e dalla prof.ssa Arianna Tavanti del Dipartimento di Biologia, e ha per argomento “Biosensore per la rilevazione di patogeni e la valutazione della qualità delle acque”.

Martedì, 04 Maggio 2021 08:19

Scomparsa professor Roy Mcweeny

roy mcweenyIl 29 Aprile 2021 è scomparso il professor Roy Mcweeny, professore emerito dell'Università di Pisa. Nato il 19 Maggio 1924 a Bradford (Yorkshire, Regno Unito), ha conseguito la laurea (MSc) presso l'Università di Leeds e successivamente il dottorato di ricerca (PhD) in Fisica Matematica e Teoria Quantistica presso l'Istituto di Matematica dell'Università di Oxford sotto la supervisione del Professor Charles Coulson. Roy McWeeny è stato lecturer in Chimica Fisica presso il King's College dell'Università di Durham (UK) dal 1948 al 1957, professore di Fisica Teorica presso l'Università di Keele (UK) dal 1957 al 1965 e professore di Chimica Teorica all'Università di Sheffield dal 1966 al 1982. Nel 1982 è giunto all'Università di Pisa dove è rimasto come Professore Ordinario di Chimica Teorica presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale fino alla pensione. Successivamente è stato insignito della carica di Professore Emerito dell'Università di Pisa. Nel 1996 è stato pubblicato un volume celebrativo di International Journal of Quantum Chemistry in suo onore contenente contributi scientifici originali di 132 scienziati provenienti da 19 paesi diversi. Ha ricevuto la Spires Memorial Medal nel 2006 dalla Divisione Faraday della Royal Society of Chemistry tenendo la la lezione "Chimica quantistica: i primi settant'anni". Ha fatto parte del comitato editoriale di Molecular Physics, Chemical Physics Letters e International Journal of Quantum Chemistry. Roy McWeeny è stato autore di numerose pubblicazioni scientiche e diversi libri fra i quali vanno ricordati "Coulson's Valence", un aggiornamento del famoso libro "La Valenza" di Charles Coulson, diventato un libro di testo molto valido e tradotto in diverse lingue e usato in tutto il mondo, le due edizioni di "Methods of Molecular Quantum Mechanichs", di cui la prima insieme a Brian Sutcliffe, e poi "Quantum Mechanics: Principle and Formalism", "Spins in Chemistry" e "Symmetry: an Introduction to Group Theory and its Applications". Dal 2002 ha curato l'editing di una serie ad accesso libero di Basic Books in Science, molti dei quali scritti da lui stesso. È stato membro eletto della International Academy of Quantum Molecular Science e della European Academy of Arts, Sciences and the Humanities. Roy McWeeny viene dalla scuola dei padri fondatori della Chimica Teorica e ha contribuito enormemente alla diffusione di questo approccio allo studio della chimica guardando agli aspetti più fini, soprattutto fisico-matematici, dei processi che avvengono a livello molecolare. Egli ha portato un grande contributo alla scuola pisana di Chimica Teorica che è molto considerata a livello internazionale. E' stato un docente di riferimento molto importante per le sue doti di chiarezza e profondità nel trattare questa disciplina, che oggi è un complemento essenziale nella ricerca in campo chimico. Chi lo ha conosciuto come suo allievo conserva il ricordo della sua capacità di trasmettere queste conoscenze dalle basi più elementari fino alla comprensione degli aspetti più difficili. Il tutto con grande eleganza e rigore metodologico. Una persone gentile e di altri tempi, così lo ricordiamo, ma il suo modo di insegnare, cosa a lui tanto cara, è per noi una guida sicura per affrontare il nostro lavoro quotidiano nel trasmettere ai nostri studenti questa materia difficile e affascinante al tempo stesso che è la Chimica Teorica.