Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
Domenica, 01 Ottobre 2017 10:02

Pisa e l'Erasmus: 30 anni di storia insieme

L’internet Festival 2017 ospiterà venerdì 6 ottobre, a partire dalle ore 9.30, un incontro sul tema “Pisa e l’Erasmus: 30 anni di storia insieme”. L’incontro, che si svolgerà al Cinema Arsenale (Vicolo Scaramucci, 2), sarà introdotto dai saluti del rettore dell’Università di Pisa, Paolo Mancarella, e moderato dalla giornalista Claudia Fusani. All’evento parteciperà la professoressa Sofia Corradi, conosciuta in Italia e in Europa con il soprannome di “Mamma Erasmus”. Questa pedagogista di fama internazionale, professore ordinario di Educazione permanente fino al 2004, ha infatti avuto il merito di ideare, nel 1969, il programma Erasmus per l'interscambio degli studenti fra le università europee. Il suo instancabile impegno a favore di un programma “che ha completamente rivoluzionato la vita dei nostri figli contribuendo alla costruzione europea”, secondo la definizione dell’ex ministro Stefania Giannini, le è valso nel 2016 il Premio Europeo Carlo V, consegnato dal re di Spagna, Filippo IV, e dal presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, e la nomina, nello stesso anno, a commendatore da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Sofia Corradi racconterà quanto impegno è stato necessario investire negli anni affinché il programma Erasmus facesse breccia nel sistema universitario italiano e descriverà il ruolo attivo svolto su questo fronte dall’Università di Pisa. Oggi, più di mille studenti “pisani” trascorrono un periodo all’estero, per seguire corsi e sostenere esami in virtù dei quasi mille accordi stipulati con le Università partner europee, oppure per effettuare un tirocinio formativo, inserito nel curriculum del corso di studio o anche successivo al conseguimento del titolo. L’evento prevede un dibattito con gli studenti e terminerà con un sentito ringraziamento alla professoressa Ann Katherine Isaacs, docente dell’Università di Pisa fino al 2013, per il grande lavoro svolto per la promozione dell’Erasmus non solo all’interno dell’Ateneo pisano, ma anche a livello nazionale e internazionale.
- Scarica locandina evento
- Scarica locandina seminario

Da settembre 2017 è disponibile una nuova collezione di ebook nelle scienze chimiche e aree correlate, edita da Royal Society of Chemistry, anni 2000-2010. Gli e-book, grazie alla donazione del dott. Corrado Malanga, sono disponibili in perpetuo e ricercabili da OneSearchUnipi. Sono scaricabili per intero in formato pdf.

Il dipartimento di Chimica e Chimica Industriale ha definito i criteri per il finanziamento delle spese sostenute per viaggio e/o alloggio o altre spese legate al periodo di permanenza dei visiting fellow presso il dipartimento.
- Criteri per finanziamento spese
- ALL. A - application per accesso al finanziamento
- ALL. B - richiesta rimborso

lazzeriniIl Club Rotary Rosignano Solvay insieme al Museo di Storia Naturale di Rosignano gestito, dall’Associazione ‘Amici della Natura Rosignano’, bandiscono per l’anno 2017, il concorso per l’assegnazione di una borsa di studio intitolata “Didattica della Chimica per Rosignano”. La borsa, arrivata alla sua quarta edizione, è destinata ad un giovane neolaureato in discipline scientifiche che dovrà proporre un progetto didattico che, come cita il bando, dovrà avere delle ricadute tangibili sulle scuole del Comune di Rosignano Marittimo (LI). La prima edizione della borsa fu vinta dalla dottoressa Chiara Gerardi (ex studentessa del Dipartimento di Chimica) con un progetto sulla chimica degli alimenti ed educazione alimentare (“gnam gnam… che buona la scienza!”) rivolto principalmente alle scuole elementari. La seconda edizione è stata vinta dal dottor Mattia Scalabrelli (ex studente del Dipartimento di Agraria) con un progetto di curricolo verticale, intitolato “Il colore sostenibile”, che ha coinvolto molte classi delle scuole primarie e il biennio di una scuola secondaria di secondo grado. La terza edizione è stata vinta dalla dottoressa Cristina Lazzerini (ex studentessa del Dipartimento di Chimica) con un progetto di curriculum verticale sulla chimica del sapone (“scusa, ma ho il sapone sul fuoco!”), che ha visto la partecipazione di numerose classi delle scuole primarie e delle classi quarte e quinte di un Liceo di Scienze Applicate. La scadenza del nuovo bando, scaricabile sul sito del museo www.musrosi.org, è il 15 ottobre 2017. Per ulteriori informazioni potete contattare la professoressa Valentina Domenici (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).