Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

cafre 2020Si è svolto lo scorso 7 ottobre il convegno organizzato dal CAFRE, il Centro Interdipartimentale per l'Aggiornamento, la Formazione e la Ricerca Educativa dell’Università di Pisa, con l'assegnazione del premio "1000 x i Millennials", nato per incentivare e riconoscere i docenti che si sono distinti in iniziative per aggiornare e potenziare l'efficacia della propria didattica, rispondendo in particolare ai bisogni delle nuove generazioni (i Millennials). All'iniziativa hanno partecipato anche docenti del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale: Valentina Domenici (presidente della commissione del premio "1000 x i Millennials"), Filippo Lipparini e Gaetano Angelici, che hanno presentato alcune innovazioni didattiche introdotte nei loro corsi, sperimentate proprio durante il lockdown. Il video del convegno è disponibile interamente sul canale Youtube del CAFRE (www.youtube.com/watch?v=_Y5YEwssaLs) e una relazione sul convegno e sul premio è presente al link: www.unipi.it/index.php/news/item/19144-assegnato-al-ricercatore-nicola-tonellotto-il-premio-1000x-i-millennials

premio dctc sci 2020 DCCILa Divisione di Chimica Teorica e Computazionale ha attribuito il premio per il miglior lavoro di ricerca ad un articolo nato dalla collaborazione tra Jacopo Fregoni, dottorando dell'UniMoRe, Stefano Corni, professore dell'Università di Padova, e due membri del nostro dipartimento: J. Fregoni, G. Granucci, M. Persico, S. Corni, "Strong Coupling with Light Enhances the Photoisomerization Quantum Yield of Azobenzene", CHEM vol. 6, pp. 250–265 (2020). La ricerca riguarda la fotochimica in nanocavità interessate da campi plasmonici intensi.

Martedì, 13 Ottobre 2020 09:07

Energia del Futuro 2020 - Online

energia futuro 2020PIaneta, associazione per la sostenibilità ambientale ed energetica, presenta l'edizione 2020 di "Energia del Futuro". Organizzata in collaborazione con l'Università di Pisa da studenti provenienti anche dal dipartimento di Chimica, l'edizione 2020 è stata rivoluzionata in modalità online per permettere a tutti gli interessati di parteciparvi, ed avrà come argomento principale "La decentralizzazione energetica". Durante il weekend del 17-18 ottobre gli iscritti potranno partecipare ad attività di team-building e conferenze con esperti del settore, a seguito delle quali concorreranno in un Hackathon (Progetto di risoluzione di una problematica reale) deciso da un'azienda partner.
Il premio in palio? L'ingresso gratuito ad EdF 2021 ed uno STAGE Aziendale all'interno dell'azienda propositrice, Ricarica SRL- Gruppo Fera energie rinnovabili. Le iscrizioni chiuderanno il 14 Ottobre alle 20:00, per iscriversi è possibile accedere al link sulla pagina instagram: @Pianeta_energy o al sito https://www.divercityeu.com/edfonline, iscriviti ad Energia del Futuro-Online!

- Brochure ufficiale di Energia del Futuro 2020 Online

Per tutti i dettagli è possibile consultare i canali social dell'associazione PIaneta:
Instagram: PIaneta_Energy
Facebook: @PIanetaEnergy
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Oppure i responsabili del progetto nel DCCI:
Filippo Fincato, Vicepresidente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giulia Giaganini, Responsabile comunicazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovedì, 08 Ottobre 2020 13:34

Al via il Progetto StAr

progetto starIn data di 1° ottobre 2020 ha preso il via il progetto Development of Storage and assessment methods suited for organic Archaeological artefacts nell'ambito JPI Cultural Heritage, iniziativa di programmazione congiunta su Patrimonio Culturale e Cambiamenti Globali (http://jpi-ch.eu/). Il 7 ottobre 2020 ha avuto luogo il primo incontro tra i partecipanti del progetto (virtual kick-off meeting): ARC-Nucléart di Grenoble in Francia (project leader), Museum of Cultural History dell’Università di Oslo (Norvegia), Museo archeologico di Biskupin in Polonia e Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Pisa. Il gruppo di ricerca dell’Università di Pisa è costituito da Erika Ribechini (coordinatore dell’unità), Jeannette J. Lucejko e Francesca Modugno. Il progetto StAr nasce dal bisogno di strategie di stabilizzazione chimico-fisica di reperti archeologici di natura organica, quali legno e cuoio, nel periodo immediatamente successivo allo scavo. La stabilizzazione di materiali organici è fondamentale al fine di avere il tempo necessario per individuare e applicare i migliori e più idonei trattamenti di conservazione.